E’ fatto d’acciaio il cuore dell’Albero della Vita simbolo di Expo

By 22 Settembre 2015 News sull'acciaio

Centocinquanta tonnellate di acciaio al carbonio, 50 quintali di bulloni e flange: si intravede appena il cuore d’acciaio dell’Albero della Vita, velato dalla struttura lignea e dagli apparati scenografici, ma c’è, indomito, fermo, silenzioso. Se solo per un istante si potesse tornare indietro nel tempo, a febbraio, quando la struttura prendeva forma, quel cuore potrebbe essere messo a nudo. E’ composto da quattro enormi cilindri in acciaio al carbonio su cui si innesta un ulteriore controtubo. E’ su quest’ultima parte che è stata poi innestata la sua immensa chioma: 70 tonnellate circa di peso. Il cuore in acciaio del simbolo di Expo 2015 l’Albero della Vita – il diametro nella parte maggiore è di 2,5 metri, lo spessore delle pareti è invece di 4 cm – nasconde una scala di accesso e i vani tecnici per gli addetti ai lavori: 144 i gradini che portano in vetta, alla terrazza panoramica posta a quasi 35 metri d’altezza. Le aziende del Consorzio Orgoglio Brescia che hanno fornito e lavorato l’acciaio per il cuore dell’Albero della Vita sono ATB Riva Calzoni, Feralpi Group e Ormis.