Bilanci d’acciaio 2015, a Brescia il focus sulle performance della filiera siderurgica nazionale

By 21 Ottobre 2015News sull'acciaio

Fari puntati su “Bilanci d’Acciaio 2015“, lo studio realizzato da Siderweb sulle performance economico-finanziarie delle imprese della filiera siderurgica nazionale (giunto alla settima edizione), che quest’anno si basa sull’analisi di oltre 3.000 bilanci. Oltre all’aumento quantitativo, il campione delle aziende è stato sottoposto ad una revisione qualitativa, con una semplificazione del cluster dei produttori (diviso in due sole sottocategorie, contro le cinque del 2014), con l’introduzione della categoria dei laminatoi e con l’aggiunta delle aziende del comparto degli stampatori a caldo. Per quanto concerne gli utilizzatori, inoltre, sono stati analizzati anche i bilanci dei mollifici, delle macchine movimento terra e dell’oil & gas, assenti nelle scorse edizioni.
Il convegno, organizzato anche con il contributo, tra gli altri, del Consorzio RICREA (rappresentato dal responsabile della Comunicazione, Roccandrea Iascone), si è tenuto questo pomeriggio, a partire dalle ore 16.00, a Brescia, negli spazi dell’Auditorium della Camera di Commercio. Presenti, per i saluti e l’introduzione dei lavori, Emanuele Morandi (Siderweb) e Massimo Ziletti (Camera di Commercio di Brescia); per l’analisi dei risultati di bilancio della filiera dell’acciaio (prima parte):Claudio Teodori (Università degli Studi di Brescia) e Gianfranco Tosini(Siderweb). Infine, ospiti della tavola rotonda moderata da Lello Naso, giornalista de Il Sole 24 Ore: Roberto Bersi(Bicomet); Ernesto De Martinis (Coface Italia); Maurizio Faroni (Banco Popolare); Antonio Marcegaglia (Marcegaglia) e Alessandro Trivillin (ABS).