TOR DES GEANTS ® 2019, RACCOLTA DIFFERENZIATA DA RECORD: 84,94%!

By 19 Settembre 2019 Gennaio 14th, 2020 News sull'acciaio

Anche la decima edizione del Tor des Géants® si è rivelata un successo su tutti i fronti, facendo registrare numeri da record. Anche in campo ambientale: grazie al progetto EcoLoTor infatti la raccolta differenziata nelle basi vita ha toccato si è conclusa con un ragguardevole 84,94%, una performance che conferma come il Tor non sia solo l’endurance trail più duro al mondo, ma anche il più sostenibile. Se sul piano ambientale il successo è su tutta la linea, anche sul lato sportivo si può festeggiare: Roberto Cavallo, testimonial ambientale in gara con il team EcoLoTor By RICREA insieme al suo coach Roberto Menicucci, è tra i finisher della decima edizone del trail. L’ecorunner albese ha infatti concluso il percorso in 143 ore e 3 minuti, classificandosi al 391° posto.

Il progetto EcoLoTor, promosso da VdA Trailers insieme alla Cooperativa ERICA, è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dall’Assessorato all’Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale della Regione Valle d’Aosta.

Da sottolineare l’impegno dei tanti VolonTOR che hanno gestito la raccolta differenziata nelle sei “basi vita”, nei ristori e nei rifugi, controllando il corretto conferimento dei rifiuti e occupandosi di pesare i materiali da avviare al riciclo.

Questo il dettaglio dei rifiuti raccolti e differenziati complessivamente nelle “basi vita”:

 

Tipologia di rifiutoKg raccoltiPercentuale sul totale
Organico3.855 kg59,39%
Plastica e Metalli468,6 kg7,22%
Carta e cartone1.174 kg18,9%
Vetro59,76 kg0,92%
Pile7 kg0,11%
TOTALE RACCOLTE DIFFERENZIATE5.414 kg85,72 %
Secco residuo927 kg14,26 %

Questi i dati ufficiali suddivisi per base vita:

Base VitaTot. Rifiuti prodottiTot. Rifiuti differenziati% Raccolta differenziata
Valgrisenche1135,8 kg937,8 kg82,57%
Cogne315,8 kg279,8 kg88,60%
Donnas717,6 kg519,6 kg72,41%
Gressoney S.J.1541,651433,1592,96%
Valtournenche1008,1843,183,63%
Ollomont1765,051550,5587,85%

Da quest’anno Tor Des Geants rientra tra le manifestazioni sportive che hanno aderito alla Carta Internazionale degli Eventi Sportivi Sostenibili (Carta di Courmayeur) sottoscritta il 7 settembre presso il Comune di Courmayeur, in presenza del Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare, Regione Autonoma Valle d’Aosta e Comune di Courmayeur. La Carta di Courmayeur nasce dall’esigenza di affermare l’importanza della salvaguardia dell’ambiente e la necessità di adottare obiettivi atti a rendere ecologicamente sostenibili quegli eventi temporanei che portano persone a diretto contatto con elementi naturali quali manifestazioni sportive, in special modo quelle outdoor. La Carta si prefigge una serie di principi che promuovono una cultura sportiva basata su sostenibilità e circolarità nell’impiego delle risorse naturali, di cui tenere conto in fase di programmazione, pianificazione e gestione degli eventi sportivi. VdA Trailers, con EcoLoTor, rientra in pieno in questo contesto. (link: https://www.envi.info/carta-di-courmayeur-eventi-sostenibili/)

Così, oltre alla raccolta differenziata, l’attenzione alla sostenibilità di EcoloTor, garantita anche da una apposita commissione ambiente, ha riguardato la prevenzione sulla produzione rifiuti (a partire dall’attenzione agli approvvigionamenti e alla riduzione della quantità di rifiuti complessivamente prodotti per garantirne la maggior percentuale di differenziazione e avvio al riciclo) e la pulizia dei sentieri con le EcoScope (meglio conosciuti come Wastebuster), che si sono occupati della pulizia dei sentieri da eventuali materiali abbandonati dai concorrenti, dai tifosi o escursionisti presenti sul percorso.

Durante il Tor Des Geants, grazie al supporto di Corepla e in collaborazione con ARPA Valle D’Aosta ed European Research Institute, è stato avviato un progetto di campionamento multi-sito su nevai in alta quota con l’obiettivo di rilevare e analizzare l’eventuale presenza di micro o nanoplastiche nelle nevi. Tale campionamento ha rappresentato il primo multi-sito su un areale così diffuso, risultando un caso di ricerca estremamente innovativo ed attuale. Il progetto darà vita ad un progetto di ricerca i cui risultati verranno promossi sia tramite pubblicazioni su riviste scientifiche che a mezzo stampa.

«Dopo gli ottimi risultati raggiunti fin dall’avvio sperimentale del progetto EcoLoTor, ormai diversi anni fa, quest’anno il progetto si è arricchito di importanti elementi come il progetto di campionamento delle nevi in alta quota, che ci fornirà importanti elementi di valutazione sulla penetrazione delle nano e microplastiche anche all’interno di un ecosistema così delicato come quello montano. Inoltre è stata l’occasione per firmare la Carta per gli Eventi Sportivi Sostenibili, un documento nato dall’esigenza di affermare l’importanza della salvaguardia dell’Ambiente e dalla necessità di adottare obiettivi atti a rendere ecologicamente sostenibili eventi temporanei che portano le persone a diretto contatto con elementi naturali come le manifestazioni sportive, specialmente quelle outdoor e che è stato sottoscritto da istituzioni come Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Regione Autonoma Valle d’Aosta, Comune di Courmayeur, da numerosi partner e dai rappresentanti dei primi eventi aderenti, come Tor des Geants, RCS-Giro d’Italia, Sila3Vette, Ultramirage» sottolinea Roberto Cavallo, amministratore delegato della Cooperativa ERICA.

EcoLoTor ha visto il sostegno di Ricrea – Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio; COREPLA, Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Plastica, De Vizia Transfer Spa, EnVal e CiAl – Consorzio Imballaggi in Alluminio.