CUORE MEDITERRANEO APPRODA NEL LAZIO

By 5 Agosto 2020Agosto 11th, 2020News sull'acciaio

La settima tappa di Cuore Mediterraneo è Fiumicino nel Lazio, una regione che nell’ultimo anno ha compiuto un forte passo avanti raggiungendo una quota di 3,60 kg di imballaggi in acciaio raccolti per abitante.

“Nel 2019 nel Lazio abbiamo registrato un incremento del 29% rispetto all’anno precedente, a testimonianza dell’impegno di istituzioni, operatori e cittadini nella raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio, casseforti ideali per custodire le eccellenze alimentari mediterranee, come i prodotti ittici, il pomodoro e l’olio d’oliva – spiega Roccandrea Iascone, responsabile comunicazione di RICREA -. Ma si può fare ancora meglio.

Per questo motivo il Consorzio Ricrea anche quest’anno di torna sulle coste italiane con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini e di educarli a separare correttamente i contenitori in acciaio di uso quotidiano che, se raccolti correttamente e avviati a riciclo, possono tornare a nuova vita infinite volte.

Per sensibilizzare bagnanti e diportisti informandoli sulle qualità e i valori degli imballaggi in acciaio, un metallo cheviene riciclato all’infinito senza perdere le proprie intrinseche qualità, RICREA, insieme a Goletta Verde di Legambiente, torna sulle coste italiane con la campagna itinerante “Cuore Mediterraneo”.

Ad accogliere il Consorzio a Fiumicino un ospite di riguardo, il presidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani.

“Legambiente e RICREA dialogano tra loro da più di vent’anni per molte e importanti attività svolte su tutto il territorio, e siamo fieri di averli al nostro fianco – commenta Stefano Ciafani -. I prossimi anni saranno decisivi per il pianeta e noi continueremo ad impegnarci affinché l’Italia possa contribuire attivamente per ridurre le emissioni di gas serra e per rispettare gli obiettivi concordati a livello internazionale, continuando a sottolineare l’importanza dell’economia circolare”.

Se l’economia circolare è l’economia del futuro, gli imballaggi in acciaio sono senza dubbio tra i campioni di un mondo più verde e sostenibile. Anche grazie all’impegno dei Comuni e dei cittadini, nel 2019 in Italia sono state riciclate 399.006 tonnellate di imballaggi in acciaio, pari al peso di circa 167 Atomium, il celebre monumento diBruxelles.

“Da materia prima a imballaggio, a rifiuto differenziato, raccolto e avviato al riciclo per nascere a nuova vita, all’infinito, l’acciaio è protagonista di una reale economia circolare – spiega Domenico Rinaldini, Presidente RICREA -. Con un tasso di avvio al riciclo pari all’82,2% dell’immesso al consumo, superiore all’obiettivo dell’80% fissato per il 2030 dalla Direttiva Europea, l’Italia è un’eccellenza nella raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio e non possiamo che essere soddisfatti dei risultati raggiunti. Ma il nostro obiettivo è quello di migliorare ancora, continuando a formare ed educare i cittadini”.

Maggiori informazioni su Cuore Mediterraneo e le attività di Alice sulla pagina Facebook dedicata @CuoreMediterraneo.RICREA